Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Il comune di Capannoli fa parte dell'Unione dei comuni della Valdera

Biocomposter

BIOCOMPOSTER
 
IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO. COS’È. 
tutta la sostanza organica che si deposita sul suolo viene lentamente decomposta da microrganismi presenti nel terreno e ciò che non viene liberato sotto forma di acqua o anidride carbonica si trasforma in humus (terriccio). L´humus, che via via si forma nel terreno, costituisce una riserva di nutrimento per le piante ed assicura una costante fertilità al terreno. Il "compostaggio domestico" non è altro che la riproduzione di questo processo e costituisce il modo migliore per riciclare e restituire al proprio ciclo naturale il materiale organico (scarti della preparazione dei pasti) e i piccoli residui della lavorazione e manutenzione di orti e giardini (erba, foglie, ecc.) 

I BENEFICI AMBIENTALI 
Il compostaggio contribuisce alla risoluzione del problema dei rifiuti in quanto il rifiuto organico è circa il 30-40% del rifiuto prodotto. Riciclandolo in proprio si diminuiscono i costi di smaltimento dovuti all´uso delle discariche, riducendo l´inquinamento dell´atmosfera, gli odori e il percolato da esse prodotti. Inoltre, basta fermarsi un attimo a pensare a quanti avanzi di cucina gettiamo solitamente nella pattumiera, o quanta erba raccogliamo ogni volta che tagliamo il prato del nostro giardino, per comprendere l´importanza che assume il compostaggio domestico per la riduzione delle quantità di rifiuti portati alle discariche o agli inceneritori 

LE PRINCIPALI REGOLE DEL COMPOSTAGGIO 
Preparazione del fondo 
Disporre sul fondo tra il terreno e la base del biocomposter una rete metallica a maglie strette ripiegata sul bordo della base del biocomposter (previene la visita di roditori e di altri animali). 
Posizionare alla base del biocomposter dei pezzetti di legno secco (va bene anche quello delle cassette della frutta) sufficientemente grossi, tali da permettere un flusso di aria dalla fessura o dal fondo forato, all’interno del biocomposter 
Disporre sul fondo costituito dai legni uno strato di terriccio da fiori che servirà come innesco per accelerare le fasi iniziali del compostaggio 
Il luogo 
E´ preferibile posizionare il biocomposter nei pressi di alberi a foglie caduche, questo perchè in estate il biocomposter è protetto dai raggi solari, in inverno invece avrebbe raggi solari diretti. 
Evitare di metterlo in terreni con ristagno di acqua 
Umidità 
Assicurare il livello ottimale di umidità, ombreggiando o annaffiando il compost solo quando è troppo secco 
Buona aerazione 
Garantire la presenza di ossigeno, inserendo materiali che diano porosità, rivoltandolo con un bastone o altro attrezzo quando necessario 
Buona mescolatura 
Inserire materiale adeguato e vario, alternando scarti secchi a scarti di cucina 
ELENCO DEI RIFIUTI COMPOSTABILI E INDICAZIONI PRATICHE 
Scarti di frutta e verdura, scarti vegetali di cucina; Fiori tagliati o appassiti, piccole piante; Pane raffermo o ammuffito, gusci d’uova e ossa; Fondi di caffè, filtri di tè; Foglie ed sfalci d´erba; Rametti, trucioli, cortecce e potature; Carta comune, cartone, fazzoletti di carta, carta da cucina, salviette e simili ; Bucce di frutta 
Problemi e soluzioni 
Cattivo odore: si produce per eccesso di azoto e liberazione dello stesso in forma ammoniacale; condizioni anaerobiche (assenza di ossigeno, per scarsa densità, abbondanza di umidità) con putrefazioni e produzione di sostanze che producono odori sgradevoli 
Accorgimenti: aggiungere e mantenete una giusta porosità nel materiale per mezzo di una opportuna aggiunta di materiali come:trucioli di legno, foglie secche, cartone strappato sommariamente 
AGEVOLAZIONI E RIDUZIONE TRSU: 
L'Amministrazione ha introdotto una riduzione della Tassa Smaltimento Rifiuti, per le abitazioni i cui occupanti dimostrino di procedere al compostaggio dei rifiuti domestici mediante l’utilizzo di appositi contenitori forniti gratuitamente dal Comune. L’agevolazione sarà concessa su domanda dell’interessato previa verifica del corretto utilizzo del contenitore da parte degli organi preposti 

MODULISTICA: In allegato il modulo per la richiesta del Biocomposter da inviare al Comune di Capannoli ed il modulo per la richiesta di riduzione della TRSU 
Allegato Modulo per la richiesta del Biocompost (63,59 KB)
Allegato Modulo per la richiesta riduzione TARI (363,55 KB)